Hummus

Hummus di ceci, Libano

hummus_logo

Questo è diventato uno dei miei piatti preferiti, soprattutto da quando ultimamente mi sono avvicinata alla cucina sana, vegetariana e vegana (non che lo sia, lo faccio più che altro per il mio colesterolo).

Avendo in casa ogni genere di legume secco, per variare le portate, adoro preparare i ceci sotto forma di hummus, che considero proprio come una portata, perché, anche se pensato come antipasto con carote, finisco per spalmarlo su pane e crostini, diventando così protagonista del pasto.

Ormai si trova ovunque nei supermercati (a Londra, in almeno 7 varietà) e da quest’anno anche a Minorca (2 varietà, non male) e confesso che cedo spesso alla tentazione di comprarlo già pronto perché mi risparmia i tempi di cottura dei ceci e il tribolare con il mio mini mixer (ringraziamo di avere almeno quello). Tuttavia, farlo in casa dà sicuramente più soddisfazioni, sapendo anche esattamente cosa ci metto dentro!

Cosa vi serve:

  • 400 gr. Di ceci secchi
  • 4 cucchiai di tahini
  • 3 spicchi d’aglio
  • un limone
  • un pizzico di peperoncino in polvere
  • ¼ di cucchiaino di cumino in polvere
  • 80 gr. Di olio extra vergine di oliva

Renderete felici: 7-8 persone

Tempo impiegato in cucina: 2 ore di cottura per i ceci + 15 minuti

Come fare:

Ammollate i ceci per 1 notte, quindi scolateli e lessateli in abbondante acqua salata per circa 2 ore o fino a quando saranno teneri.

Scolateli e trasferiteli in una terrina con acqua fredda. Frullateli quindi nel mixer fino ad ottenere una crema. Ora, qui dipende dal mixer che usate; io ho solo un mixer ad immersione –che trita fino ad un certo punto- e devo aggiungere circa un bicchiere di acqua di cottura dei ceci per tritare meglio e rendere il composto cremoso.

Aggiungete il tahini ai ceci, quindi unite l’aglio tritato, il succo del limone e le spezie. Infine aggiungete l’olio, continuando ad emulsionare il tutto. Potete regolare la densità della crema aggiungendo più o meno olio o acqua, a piacere. Aggiustate di sale e pepe.

L’hummus va servito a temperatura ambiente ed è perfetto con pitta e pinzimonio di verdure crude (ottime le carote!).

Da non dimenticare

La ricetta originale prevede l’uso del tahini, una pasta di sesamo molto delicata, ottenuta riducendo in crema semi di sesamo crudi. Se non riuscite a trovarlo, potete sempre sostituirlo con 4 cucchiai di semi di sesamo appena tostati e pestati al mortaio o tritati finemente.

Se amate sperimentare

La mia variante preferita di hummus è quella con peperoni rossi arrostiti. Pelateli e aggiungeteli ai ceci quando li frullate; servite spolverizzando di paprica dolce e pinoli leggermente tostati e tritati e completate con un filo di olio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...