Fang i Aram

Ho sempre avuto il colesterolo alto; fin dall’adolescenza, nonostante evitassi la maggior parte degli alimenti che ne contenevano in quantità elevate, gli esami riportavano un valore superiore al 200. Grazie papà.

Tuttavia, la pressione si manteneva molto bassa, e quindi non mi sono mai preoccupata più di tanto.

Saranno i 30 che si avvicinano, saranno le cucine americana e inglese degli ultimi anni, sarà che non sono mai entrata in una routine alimentare che mi permettesse di seguire una “dieta” equilibrata e sana (orari lavorativi troppo mattinieri o lavorare fino a mezzanotte, se non con turni notturni, non aiutano), sarà lo stress accumulato durante l’ultimo anno a Londra; fatto sta che la mia pressione minima mesi fa si avvicinava ai 100. Senza fumare né bere alcool. E questo non va bene.

Rifiutandomi di prendere le pillole per la pressione alta (che genio la mia dottoressa!), ho rivoluzionato la mia alimentazione. Beh, non proprio rivoluzionato, visto che ho sempre mangiato piuttosto sano. Piccoli accorgimenti però, che insieme ad attività fisica, hanno finalmente riportato la mia pressione a livelli normali: come, per esempio, non usare assolutamente sale, mangiare legumi 3 volte alla settimana, nessun formaggio (se non basso in sale e grassi), consumare frutta secca e prodotti a base di soia.

Sicuramente trasferirmi a Minorca e abbandonare la vita frenetica londinese ha contribuito.

Considerate che, nonostante la genetica sia a mio sfavore (in questo caso, grazie mamma), ho abbandonato la dieta (quella per dimagrire) a 20 anni. Non serviva e mi deprimeva. Ho iniziato a mangiare poco ma di tutto. E da allora, ironia della sorte, sono più magra, più in forma e sto molto meglio con me stessa.

Adesso, dopo quasi 10 anni, ho ricominciato la dieta, questa volta come regole alimentari per una vita sana.

L’uomo è ciò che mangia.

L. Feuerbach

Ho aggiunto pian piano alimenti che non avevo mai provato (tofu, quinoa, miglio, seitan) e sperimento ricette nuove che, per fortuna, piacciono anche al mio Pescatore.

Cerco di mangiare carne una volta alla settimana e pesce solo pescato (non da allevamento) e, se li trovo, prodotti biologici.

Soltanto qualche anno fa, questo sarebbe stato impossibile, per lo meno qui a Minorca, dove si trovava soltanto una varietà per prodotto (nel 2010 i supermercati vendevano solo 1 tipo di farina, 1 varietà di the –English Breakfast della Twinings-, niente albicocche e niente prodotti italiani –es. le mozzarelle).

Oggi, è vero, quando faccio la spesa devo passare da 3 supermercati per trovare proprio tutto. E chi ci viene a trovare si riempie le valigie di tarallini, Gocciole e caffè.

Però Minorca negli ultimi anni si è portata avanti e si possono trovare addirittura negozi che vendono prodotti biologici e vegani/vegetariani.

Così, la settimana scorsa, per festeggiare il mio prossimo contratto di lavoro (yuppie!) e il primo stipendio del Pescatore, siamo andati fuori a cena. E quale occasione migliore per provare il nuovo ristorante vegetariano di Ciutadella, Fang i Aram?

Il ristorante è stato aperto nel 2014, ma la famiglia Fang i Aram è presente sul mercato dal 2004, quando aprì il negozio di alimenti biologici in Plaza Menorca. Successivamente fu aperto un centro di Yoga e Pilates dove si impartiscono corsi, sempre con l’obiettivo di promuovere la salute e il benessere.

Il locale è molto carino, informale e accogliente. Nonostante fosse giovedì santo, quasi tutti i tavoli erano occupati (noi avevamo prenotato, ma non credo sia obbligatorio farlo).

Una cena, per due, con antipasto, secondo, bevanda e dolce, €45, un prezzo equo per prodotti biologici, 100% di Minorca e vegetariani/vegani.

Se vi capita di passarci per pranzo durante la settimana, il ristorante offre anche menù a partire da €9,50, da gustare nella terrazza.

E ora, la parte più bella: le foto dei piatti!

Patate al forno con 3 salse (brava, ketchup di zenzero, allioli vegano)
Patate al forno con 3 salse (brava, ketchup di zenzero, alioli vegano)
Crepe di Seitan
Crepe di Seitan con verdure e salsa di peperoni
Tofu grigliato con cuscus integrale
Tofu grigliato con cuscus orientale
Torta di carote con salsa di carrube
Torta di carote con salsa di carrube all’arancia

Ve lo consiglio proprio: anche se non siete amanti della cucina vegetariana, non vi deluderà.

Annunci

Un pensiero su “Fang i Aram”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...