Es Tast de Na Silvia

***Aggiornamento Maggio 2016***
Il ristorante ha cambiato sede: si trova ora a Ciutadella, in centro storico.

 

Se c’è un motivo per andare a Cala’n Bosch, è sicuramente andare a mangiare da Es Tast de Na Silvia.

Per chi non conoscesse Cala’n Bosch, si tratta di un’urbanizzazione a sud di Ciutadella, vicino al famoso faro di Cap d’Artrutx.

Non ha il fascino di altre urbanizzazioni quali Cala Galdana, circondata da alberi e verde: è invece piuttosto brulla, spazzata da venti da nord a sud, priva di vegetazione e invasa da turisti. È infatti l’urbanizzazione dove si concentra il maggior numero di hotel dell’isola. Il ruolo centrale spetta alla cosiddetta marina, o lago, dove sono ormeggiate diverse barche private e dove si trovano bar e ristoranti letteralmente uno di fianco all’altro. Sono ristoranti turistici, prevalentemente per inglesi, dove i camerieri cercano in qualunque modo di trascinarvi dentro e i menù (tradotti un po’ liberamente) sono esposti in formato gigante all’entrata.

Se avrete modo di passeggiare per la marina una sera d’estate (e magari ammirare i barracuda che riposano all’entrata del porto) vi accorgerete che c’è un ristorante che non rientra per niente in questa descrizione. I colori, l’arredamento, il menù, tutto fa pensare ad un altro tipo di ristorante.

L’abbiamo scoperto per caso nell’estate 2013, quando vivevamo a Cala’n Bosch: non sapevamo bene se entrare o meno, visto che non c’era nessuno a cenare. Un po’ per l’ora (le 21, addirittura in anticipo rispetto agli orari spagnoli), un po’ perché i turisti inglesi, gli unici presenti, cenano altrove o negli hotel.

Beh, meno male che l’abbiamo provato, perché merita davvero. Fino all’anno scorso c’era possibilità di menù degustazione e menù a la carte; quest’anno – ammetto con mio dispiacere- hanno optato esclusivamente per il menù degustazione di 5 o 7 portate (rispettivamente a 25€ e 35€ a persona). La scelta è la conseguenza del “premio” Slow Food (il ristorante è il primo e unico a Minorca), secondo il quale il ristorante si impegna ad usare solamente prodotti a km 0 ed ecologici, filosofia già abbracciata negli anni passati quando venivano utilizzati prevalentemente prodotti locali ed ecologici certificati. Questo significa che il menù si riduce drasticamente, ma la qualità è ottima. Tuttavia, la stagione è appena iniziata, e Toni (lo staff è costituito dalla cuoca Silvia e da suo marito Toni) ci ha confermato che il menù degustazione verrà ampliato (e questo ci spinge a prenotare un’altra cena in estate!).

Potete dare un’occhiata alla pagina facebook per avere un’idea del tipo di ristorante; non si trova il menù, ma vi lascio un po’ di foto per ammirare (e poi magari provare) questi piatti gustosi, preparati con amore.

Na Silvia
Pesce di Minorca (Tanuta) con verdure di stagione sotto aceto
na silvia2_logo
Riso della terra con brodo di maiale nero minorchino, crocchetta di salsiccia e sobrasada.
na silvia3_logo
Vitello eco di razza minorchina caramelizzato, formaggio di Minorca e purè di patate.
na silvia_logo
“Coca” di Xeixa (grano autoctono) con alghe, verdure, cozze di Mahon e maionese di capperi.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...