El Hogar del Pollo

L’estate è decisamente arrivata a Minorca. Dalle 8 alle 19 il sole non da tregua, con i suoi 30 gradi costanti e camicie sudate per noi che lavoriamo 😦

Ma non possiamo lamentarci! Almeno il giorno libero lo passo in spiaggia, cercando di recuperare una carnagione da minorchina e perdere quella inglese di cui il mio corpo si era impregnato nell’ultimo anno.

Sapevo che la stagione era dura, ma mi ero abituata bene a lavorare in reception, con aria condizionata. Adesso passo il tempo all’aria aperta e il caldo mi uccide.

Fatto sta che alla sera, dopo una giornata di lavoro passata senza mai fermarmi (e il Pescatore uguale), chi ha voglia di mettersi ai fornelli e cucinare? Se fosse per me, si andrebbe avanti di gelati! Peccato che non sono proprio economici (2 palline a €3, non so se i prezzi siano uguali in Italia, e comunque non troverete mai un gelato uguale a quello italiano) e magari non è proprio salutare.

Così, martedì sera, dopo una giornata DAVVERO lunga e “stressante” (per quanto stressante possa essere la vita qui), abbiamo anticipato il nostro appuntamento mensile alla scoperta dei ristoranti di Minorca e siamo usciti. Pieno orario spagnolo per la cena -ore 22- e abbiamo tentato la fortuna con El Hogar del Pollo.

Premetto che questo non è un ristorante; io lo definirei piuttosto una taverna o un bar di tapas. Bellezza estetica pari a zero, pulizia un po’ a desiderare. A me ricorda le saghe paesane, dove le posate vengono portate arrotolate in un fazzoletto di carta. Dico “tentato la fortuna” perché sembra che qui sia praticamente impossibile riuscire a trovare un tavolo in estate, e addirittura in inverno. Nella sala interna ci saranno 6 tavoli e 4-5 nella terrazza. Non accettano prenotazioni e in estate, dalle 19 fino alle 23 bisogna aspettare almeno mezz’ora per potersi sedere.

La cucina è “gallega” ed è qui che dovete andare se volete provare i veri piatti galiziani (parola di amica “gallega”). I piatti sono già pronti o semi-pronti, quindi non dovete aspettare più di tanto, e vengono serviti a mo’ di tapas, quindi è il posto perfetto se volete andare “de picoteo” con amici, per assaggiare un po’ di tutto.

Questo è quello che abbiamo ordinato: Empanada di tonno, pimentos del padron (peperoni fritti) e polipo alla galiziana.

pulpo hogar_logo

pimientos_logo

Non vi lasciate ingannare dal menù, hanno sempre piatti extra, quindi chiedete alla cameriera!

Lo trovate in centro a Ciutadella, in una strada laterale (Carrer de Sant Pere), tanto che vi può sfuggire facilmente. I prezzi sono molto accessibili: noi in tutto (bevande incluse) abbiamo pagato €25!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...