Torta della nonna

Torta della nonna_logo

Quando ero alle superiori e incominciavo ad avvicinarmi alla mia passione culinaria, mia nonna mi regalò un ricettario: il mio primo libro di cucina e si trattava niente di meno che di un libro di dolci! Andavo matta per i dolci –e poi impazzivo quando l’ago della bilancia non scendeva e mi costava tantissimo rimanere a dieta!- ed erano esclusivamente quello a cui mi dedicavo in cucina.

Mia mamma era fissata con il Bimby: da anni ci preparava qualsiasi cosa e ormai non poteva farne più a meno. Per me, cucinare era diverso. Era un’arte e i dolci, con gli ingredienti contati al grammo e la precisione (non che la decorazione sia un mio pregio, ma almeno ci aspiro), erano i miei preferiti.

Il libro è stato sfogliato centinaia di volte, del tipo che mi perdevo a girare le pagine quando ero stanca di studiare, estasiata dalle immagini e desiderosa di provare ogni ricetta, tanto che adesso si possono vedere tracce di farina e altri ingredienti tra le pagine, frutto di esperimenti culinari riusciti –o no.

Con i miei trasferimenti, il libro è rimasto a casa dei miei ed è, ahimè, passato tra la collezione dei ricettari di mia mamma (alla fine ha adattato tutte le ricette al Bimby); ormai ci tiene talmente tanto che ho deciso di lasciarglielo.

Questa è stata la mia prima ricetta, un successo (fortuna del principiante?), e quindi un classico quando sento voglia di casa.

Cosa vi serve:

Per la pasta frolla:

  • 300 gr farina bianca 00
  • 150 gr. di zucchero
  • 150 gr. di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito

Per la crema:

  • 150 gr. di zucchero
  • 50 gr. di farina
  • 500 ml di latte intero
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 1 limone
  • 1 bustina di zucchero a velo
  • 75 gr. di pinoli

Renderete felici: 6-8 persone

Tempo impiegato in cucina: 2 ore

Come fare:

Per prima cosa preparate la pasta frolla. In un frullatore/mixer, frullate la farina e il burro freddo a tocchetti. Versate il tutto in una terrina, dove setaccerete il lievito; aggiungete quindi lo zucchero, l’uovo e il pizzico di sale. Impastate velocemente, formate una palla, avvolgetela in pellicola trasparente e mettete il tutto a riposare in frigorifero per mezz’ora.

Nel frattempo, preparate la crema.

In un pentolino capiente, scaldate il latte con un cucchiaio di zucchero.

A parte, in una ciotola mescolate con la frusta le uova e il restante zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete la farina setacciata, la vanillina, il pizzico di sale e il succo e la scorza grattugiata del limone (questo aggiungetelo proprio prima di versarci il latte, altrimenti la crema impazzisce). Togliete il latte dal fuoco e aggiungetelo un po’ alla volta al composto di uova, continuando a mescolare. Rimettete il tutto nel pentolino sul fuoco e fate bollire per 5-8 minuti, sempre mescolando, affinché la crema si addensi. Versatela in una ciotola di vetro, coperta con pellicola, per evitare che formi la pellicina.

Riprendete la frolla dal frigorifero e con 2/3 coprite il fondo e i bordi di una tortiera di 26 cm di diametro (meglio se rivestita da carta da forno). Versate la crema nella tortiera. Con la pasta rimanente ricavate un disco di poco più piccolo e ricoprite la torta, facendo aderire i bordi con una spennellata di latte. Cospargete con i pinoli e infornate per 45 minuti a 180°.

Una volta raffreddata, cospargete la torta di zucchero a velo.

Da non dimenticare

La farcia per questa torta è una crema al limone. Non si tratta di una crema pasticcera, anzi, rimane piuttosto delicata, anche perché si usano le uova intere e non solo i tuorli.

Per evitare che la frolla sia impossibile da maneggiare, anche se usate carta da forno per stenderla, aiutatevi con un velo di farina.

Se amate sperimentare

Con i dolci, a differenza delle preparazioni salate, è difficile uscire dalla ricetta e non fare disastri. Le dosi devono essere perfette e si sente la differenza. Quindi, per questa ricetta, non vi consiglio di modificare gli ingredienti (è buona così!). L’unica cosa che faccio io ogni tanto? Aggiungere una manciata di pinoli anche alla crema.

Annunci

1 commento su “Torta della nonna”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...