Benvenuto Settembre!

pont de gil3_logo

Settembre è arrivato. Non ha neanche bussato alla porta dell’estate. E’ semplicemente apparso, da un secondo all’altro. Non me ne sono neanche accorta.

Agosto, il mese da “panico” per chi lavora in turismo, se n’è andato.

L’ho realizzato ieri mentre tornavo a casa dal lavoro, mentre pensavo che mi ero anche dimenticata di pagare l’affitto!

Tiro un sospiro di sollievo, il peggio dovrebbe essere passato. Forse le spiagge torneranno presto semi-vuote, i parcheggi liberi, passeggiare per Ciutadella alla sera non sarà più una lotta tra passanti, passeggini e turisti.

Ora non si può più rimanere in spiaggia fino a tardi, alle 19.30 il sole inizia a scendere e bisogna indossare una maglietta. Quando qualche mese fa, alle 21.15 andavo a vedere il tramonto, adesso è già buio.

Abbandonato quindi il mese delle giornate lunghissime, dei pomeriggi sotto l’ombrellone al riparo dal sole, dei gelati a volontà (beh, io continuo a mangiarli!), ci avviamo verso l’ultima parte della stagione.

Presto ricomincerà la scuola, rivedrò i bambini entrare alle 9 di fronte a casa.

Settembre è tempo di bilanci. Anche se fa ancora caldo, l’estate si può dire finita. Cosa significa questo a Minorca?

Fino a un anno fa, per me voleva dire iniziare a inviare curriculum e farmi venire le crisi esistenziali, per decidere cosa fare della mia vita a 2 mesi dalla fine del mio contratto e soggiorno minorchino.

Voleva dire vedere arrivare sempre meno turisti; si poteva lasciare da parte il ventilatore e alla sera uscire con un copri spalle.

DSC02483_logo

Ma quest’anno no. Questa volta è diverso. Settembre diventa un mese splendido. Non è più un conto alla rovescia, un orologio che non posso fermare e che porta irrimediabilmente ad una decisione drastica.

Questa volta non devo lasciare l’isola. Ho una casa in cui restare. E’ vero, non avrò un lavoro e all’inizio di novembre mi andrò a iscrivere al paro. Ma almeno, so cosa mi aspetta. Non più l’incertezza del come, dove e quando.

So che andrò a casa a Natale, e rivedrò mia sorella che da quasi 3 anni vive “down under”.

E posso finalmente pianificare la mia vita. Non parlo di grandi progetti. Parlo di cose semplici come iscrivermi ad un corso. Spostandomi da una parte del globo all’altra, non mi sono mai impegnata in attività e mi mancava tantissimo.

Oltre allo yoga (che, ho iniziato da qualche settimana e che mi piace tantissimo!) mi iscriverò al corso di catalano. Perché dovete sapere che a Minorca, se volete fare dei corsi in inverno, ne avete a volontà (considerata la grandezza dell’isola) e alcuni perfino gratis.

Quindi, se anche voi avete deciso di trascorrere l’inverno a Minorca e non volete annoiarvi, ve ne consiglio alcuni:

  • L’Escoles de persones adultes: sono centri per l’educazione delle persone adulte. Si trovano un po’ in tutta l’isola: Ciutadella, Ferreries, Es Mercadal, Es Migjorn, Mahon, Es Castell, Alaior, San Lluis. Offrono corsi di lingua –tra cui anche castellano per stranieri e catalano- e corsi generici come storia di Minorca, fotografia, cucina, e molti altri, a prezzi modici. Potete dare un’occhiata qui al programma dei corsi per l’anno 2015-2016. Le iscrizioni aprono tra una settimana!
  • SOIB: è il servizio per l’occupazione nelle Isole Baleari. Organizza corsi gratuiti per disoccupati (basta essere iscritti come “demandante de empleo”), la maggior parte legati al turismo, dal momento che dovrebbero servire a trovare lavoro.
  • CAEB: La Confederación de Asociaciones Empresariales de Baleares organizza corsi a pagamento aperti a tutti, legati al mondo imprenditoriale.

Yo me apunto, magari ci vediamo lì.

DSC02471_logo

Annunci

2 pensieri su “Benvenuto Settembre!”

  1. Ciao Alice.
    Come sempre la lettura dei tuoi racconti è gradevole.
    Ci siamo scritti tempo fa. Alla fine dì settembre arriverò sull’isola e anche se per pochi giorni vivrò in esperienza nuova. Non so come e dove vivrò la mia pensione insieme a mia moglie. Lo capirò con il tempo. Silvia (mia moglie) qui lavora in un impresa di pulizie. Conosce l’inglese lo parla bene. Lavorava da impiegata in cooperative di lavoro. Poi la crisi è il suo datore di lavoro (bastardi) ha detto basta e i soldi sono volati via con lui. Adesso di fronte a questa prospettiva mi chiede ” c’è preclusione con l’età o lavorare a 54 anni non è un problema?”
    Ti ringrazio come sempre per la tua gentilezza. Ci piacerebbe conoscerti se tu lo vorrai. Buona vita. Raffaele

    Mi piace

    1. Ciao Raffaele, ovviamente l’età rimane un problema anche qui a Minorca, la competitività rimane alta su una piccola isola. Forse qui però ci si può reinventare e comunque un lavoro stagionale, per chi ha esperienza, si può quasi sempre trovare a qualunque età.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...