Il Castello di Santa Àgueda

Il Castello di Santa Àgueda

Totale km: 1,3 km (solo andata)
Tempo: 45 minuti
Difficoltà: bassa
Tipo di percorso: antico sentiero romano

santa-agueda

Ci sono dei giorni in cui tutti abbiamo bisogno di rilassarci psicologicamente, liberare la mente dai troppi pensieri e continui stimoli, stare da soli con noi stessi. Fermarci a pensare e riflettere, cercando di districare quella matassa di idee, ormai intrecciate e aggrovigliate al punto che non possiamo più venirne fuori.

È difficile non trovare a Minorca luoghi così, che ti permettano di “despejar la mente”: a me spesso basta la vista del mare, gli scogli dietro casa, qualsiasi spiaggia dove l’unico rumore è dato dalle onde. Nel caso in cui questo non possa bastarvi, allora mettetevi un paio di buone scarpe da ginnastica, guidate fino all’intersezione di Ets Alocs sulla strada Ciutadella-Ferreries e parcheggiate dopo 3 km all’indicazione “Castillo de Santa Agueda” sulla destra.

Del Castillo di Santa Àgueda ne avevo già parlato in uno dei miei articoli sugli itinerari alternativi per Minorca.

Il sentiero è facile, ovviamente in salita, visto che parliamo della terza montagna più alta di Minorca (264m), dopo il Monte Toro (357m) e S’Esclusa (275m). La prima parte del sentiero si sviluppa all’ombra del bosco -noterete quindi il cambio di temperatura-, mentre la vegetazione diminuisce man mano che si raggiunge la cima. In molti tratti del cammino si nota ancora il sentiero lastricato di origine romana e il muretto di protezione, da cui si può ammirare la campagna minorchina, fino a raggiungere quello che ne rimane dell’automobile storica (ormai ricoperta da ruggine) arrivata chissà come fino quasi alla vetta.

Il castello in sé è ormai un rudere: non si arriva infatti fin qui soltanto per vedere i resti della fortezza, del pozzo d’acqua e della chiesa sconsacrata. La parte più affascinante è la vista spettacolare dell’isola e la pace che si respira dall’alto. Se l’orizzonte è chiaro e nitido, si riesce a vedere tutta la costa nord di Minorca: Ciutadella, Cala Blanca, Cala’n Blanes, il faro di Punta Nati, Cala Morell, la baia di Fornells, la punta di Cavalleria e Cala Pregonda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...