Archivi categoria: Turismo minorchino

Un road trip per Minorca

**post sponsorizzato**

Il modo migliore per esplorare Minorca è alla guida di un’auto. Noleggiare una macchina è, infatti, d’obbligo se volete scoprire gli angoli più belli dell’isola. Questo per vari motivi: innanzitutto i mezzi di trasporto pubblici sono ridotti. Parliamo solo di autobus (qui scordatevi treni, tram o metropolitane) che hanno orari e tratte limitate; i taxi sono costosissimi; molte strade sono sterrate e non raggiungibili se non vi mettete voi alla guida. Continua a leggere Un road trip per Minorca

Annunci

Somme di un lavoro estivo

Da oggi sono ufficialmente in ferie! Data prevista di rientro al lavoro: 1 di maggio. A meno che qualche offerta allettante si faccia avanti prima.

6 mesi di ferie, ma non 6 mesi di dolce far niente. Anzi! Sarò stra impegnata –tra i corsi di catalano, tedesco, yoga, giardinaggio, il blog e la scrittura-, ma, a differenza di prima, non mi metterò la sveglia alle 7 e prenderò tutto con MOLTA calma. Proprio alla minorchina.

Continua a leggere Somme di un lavoro estivo

Il turista italiano

Dopo aver descritto una tipologia classica di turista a Minorca –l’inglese– , è il momento di parlare di quella che ci tocca da vicino: l’italiano in vacanza a Minorca.

Ora, non ho tanta esperienza con il turista italiano quanto quella con il turista inglese. Tuttavia, su quest’isola ci vivo e a contatto con italiani ci sto continuamente. Ne ho viste di tutti i colori e a volte mi metterei le mani nei capelli ascoltando i discorsi dei miei compatrioti. Non c’è da stupirsi, quindi, che io faccia di tutto per non farmi riconoscere come italiana.

Continua a leggere Il turista italiano